ORTEC presenta il PINS3-CW

Con il lancio sul mercato nel 2013 di PINS-3CF, sistema per l’identificazione mediante analisi non-distruttiva di esplosivi, composti chimici di varia natura e gas tossici, ORTEC ha introdotto anche in questo settore la famiglia Detective, sfruttando i progressi compiuti nella realizzazione di spettrometri portatili raffreddati elettricamente.

Ora, ORTEC rilascia la nuova versione PINS3-CW che, dopo aver eliminato il problema dell’azoto liquido di raffreddamento, bypassa anche quello della detenzione di una sorgente di neutroni (Cf-252). A tale scopo, il PINS3-CW incorpora un generatore di neutroni (PS385) compatto, di concezione innovativa, controllato digitalmente attraverso un software dedicato e dalla vita di utilizzo garantita molto estesa.

Il metodo di analisi del sistema PINS – Portable Isotopic Neutron Spectroscopy – sfrutta l’approccio non distruttivo di analisi dello spettro di emissione gamma derivante dall’interazione di un flusso di neutroni con il materiale da analizzare.

I neutroni emessi dal generatore PS385, andando ad eccitare i nuclei atomici del mezzo incognito, provocano l’emissione di fotoni per successiva diseccitazione. Questi ultimi vengono analizzati in spettrometria gamma mediante l’utilizzo di un rivelatore HpGe, sfruttando la caratteristica di unicità delle emissioni gamma di ogni singolo elemento chimico presente nel composto.

Un apposito software di identificazione, combinando i dati acquisiti, fornisce la risposta circa la tipologia di composto chimico presente nel contenitore incognito analizzato.

L’utilizzo del sistema di spettrometria gamma HpGe integrato, portatile e raffreddato elettricamente a batterie ORTEC TRANSPEC-N, ha consentito la rimozione dell’azoto liquido e la riduzione degli ingombri complessivi del sistema stesso.

0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Log in with your credentials

Forgot your details?