La notizia è diventata consueta alla vigilia delle festività natalizie: le nostre forze dell’ordine sequestrano fuochi artificiali, giocattoli e altri oggetti provenienti dalla Cina perché non rispondenti ai requisiti di sicurezza europei o perché contenenti sostanze nocive.

Il copione si è puntualmente ripetuto anche quest’anno, come ha riferito il Telegiornale TG1 del 5 Dicembre trasmesso dalla RAI alle ore 13:00. Nel video disponibile sul sito RAI Replay, dal minuto 12 si può rivedere il servizio sulle merci cinesi bloccate in un magazzino alle porte di Roma. E, dal minuto 12:30, vi può osservare chiaramente lo strumento utilizzato per rilevare le sostanze incriminate: uno spettrometro portatile SPECTRO xSORT.

Per essere commercializzate, le merci devono assolutamente essere certificate, in modo che le sostanze nocive non superino i valori limite definiti dalle direttive RoHS e REACH. Lo sanno bene fabbricanti, importatori e commercianti che, per evitare di imbattersi in multe salate, devono controllare minuziosamente i proprio prodotti, analizzandoli con un’efficace analisi elementare. Un esempio è l’analisi a raggi X a dispersione d’energia (EDXRF) che permette, con un rapido screening non distruttivo, di capire se la merce è conforme o meno alle direttive RoHS e REACH.

Questo tipo di analisi può essere fatta con lo SPECTRO xSORT, lo strumento XRF portatile brevettato dalla divisione SPECTRO del gruppo AMETEK.

Per rivedere l’edizione del TG1 in questione, è sufficiente collegarsi al link http://www.rai.tv/

 

Log in with your credentials

Forgot your details?