Si avvicina la grande fiera dello sviluppo sostenibile

Ecomondo si presenta quest’anno con molte aree di sicuro interesse: caratterizzazione, gestione, riciclo e valorizzazione di rifiuti (waste); monitoraggio,  gestione e trattamento/valorizzazione delle acque reflue industriali e civili (oro blu); l´industria chimica da biomasse, bioraffinerie da biomasse non-food dedicate e residui (‘”Biobased Industry’); il monitoraggio e la bonifica di siti, suoli e sedimenti contaminati (Reclaim Expo); il monitoraggio e trattamento dell´ inquinamento dell´aria (Air); le Smart cities and communities (la Citta´ sostenibile). Dette aree, già presenti e con successo in Ecomondo, sono quelle che saranno sostenute dai finanziamenti dei recenti bandi nazionali per la ricerca industriale ‘Cluster’ e ‘Smart City’ e quelle promosse dalle iniziative Europee (PPPs, JPI, KIC, ecc.) che indirizzano i contenuti di Horizon 2020, il programma che finanzierà la ricerca industriale EU dal 2014 al 2020 con circa 80 miliardi di euro.

1000 aziende attese su 16 padiglioni, un altissimo numero di adesioni – riconferme e nuovi espositori – fin dalle prime fasi organizzative, buyer da 25 Paesi, una piattaforma di matching per le relazioni tra imprese e associazioni e realtà politico istituzionali, un format che intercetta i costanti mutamenti degli scenari di riferimento del settore e li elabora in proposte innovative al servizio degli operatori, uno strumento nazionale e internazionale di networking fra imprese e mercato della domanda, una guida alle modalità di accesso ai finanziamenti europei. Queste le credenziali di Ecomondo 2013. Oltre alla contemporaneità con Key Energy e Cooperambiente, ci saranno la novità di Key Wind, dedicata all´eolico, e il ritorno di Sal.Ve, salone dei veicoli ecologici.

Dopo gli oltre 84.000 visitatori del 2012 (+11% sul 2011), Ecomondo punta dunque ancora più in alto anche grazie alla riproposta nel 2013 degli Stati Generali della Green Economy: con il coordinamento della Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile e la piena collaborazione del Ministero dell´Ambiente, 60 organizzazioni suddivise in dieci gruppi di lavoro si confronteranno durante l´anno sulle priorità utili ad uno sviluppo sostenibile e in fiera 2013 avverrà l´esposizione dei risultati, per un ´Green New Deal´.

AMETEK sarà presente a Ecomondo con le divisioni ORTEC, LAND e SPECTRO nel padiglione B3, stand 197.

Log in with your credentials

Forgot your details?