Positive Material Identification (PMI) mediante analisi spettrometrica

Esplosioni, incendi e altri incidenti in raffinerie, impianti petrolchimici e altre installazioni analoghe ricevono una pubblicità ampia e spesso sensazionale, soprattutto nel caso di perdita di vite umane o danni alle persone. Spesso descritti come ‘fatalità’, questi incidenti dipendono spesso dall’uso di tubazioni, valvole e componenti analoghi in materiali inadatti. Per esempio, la presenza o l’assenza di un particolare elemento di lega in un componente in acciaio può essere critica per le sue prestazioni, ma anche essere impossibile da rilevare attraverso l’ispezione fisica del componente.

Negli ultimi 20 anni, il Positive Material Identification (PMI) o Verification è diventata una parte essenziale del processo di riduzione dei rischi nelle industrie chimiche e petrolchimiche. I moderni analizzatori basati sulla spettroscopia sono la risposta al PMI nell’impegnativo ambiente degli impianti di processo.

La concezione, le prestazioni e la semplicità d’uso dello spettrometro portatile a fluorescenza dei raggi X SPECTRO xSORT lo rendono ideale per il PMI nei settori petrolchimico e di processo. Dagli anni ’50, la spettrometria XRF è una tecnica consolidata per l’analisi dei metalli.

Insieme all’analizzatore portatile ED-XRF SPECTRO xSORT, l’analizzatore OES mobile SPECTROTEST completa la soluzione SPECTRO per il PMI.

 

Log in with your credentials

Forgot your details?