Mercato dell’auto: la crisi si supera con la qualità e l’eccellenza

L’industria automobilistica italiana in particolare, ma europea, più in generale, è “vittima” di un costante trend negativo, che punta, nei primi mesi del 2012, sempre più al ribasso. Ecco la fotografia preoccupante, scattata dagli addetti ai lavori di Acea, Associazione europea dei costruttori d’auto.

Rispetto allo stesso periodo del 2011, si è registrata una flessione importante del settore, che sfiora, numeri alla mano, il 10% (-9,2%, con 923.381 vetture vendute rispetto a 1.017.100 di un anno fa). L’unica eccezione, in positivo, nel Vecchio Continente, è la Germania, che può vantare un mercato dell’auto stabile, se non in crescita.

Come insegna l’esempio tedesco, l’unica strategia vincente per uscire dalla crisi, a testa alta e non con le “ossa rotte”, è puntare su prodotti di qualità e di eccellenza, fornendo ai consumatori autovetture sicure e affidabili, forti di materiali, componentistica e accessori dal valore davvero competitivo.

Allo scopo, uno degli alleati migliori che si possono scegliere è Taylor-Hobson, che offre una vasta gamma di prodotti di eccellenza, di strumenti per il controllo geometrico dei componenti di piccole e medie dimensioni destinati all’impiego nell’industria automoblistica.

 

Log in with your credentials

Forgot your details?