Cina, energia: sempre più nucleare, meno eolico e solare

La Cina non ha dubbi, per la produzione dell’energia, in grado di soddisfare la sua economia in costate crescita, preferisce il nucleare, a discapito delle energie rinnovabili e “pulite”, come l’eolico e il solare.

La scelta è chiara e precisa, scritta e confermata “nero su bianco” in un documento governativo del primo ministro Wen Jiabao, pubblicato all’inizio del mese di marzo.
E’ una questione di tempi, di ottimizzazione delle risorse e dell’energia: la rapida e costante crescita economica cinese ha bisogno di un supporto energetico all’altezza della situazione e, 
soprattutto, di importanti quantità di energia a basse emissioni di gas serra.

La Cina punta tutto sul nucleare e si vede: 15 i reattori nucleari commerciali attivi, che garantiscono una potenza complessiva di 11.880 MW, e altri 25 reattori attualmente in costruzione.

Quando si tratta di potenziare la produzione di energia nucleare e di dotare al meglio gli impianti nucleari, ORTEC è l’alleato perfetto.

 

Log in with your credentials

Forgot your details?