L’Europa vuole maggior sicurezza per le centrali nucleari

Se l’Italia ha chiuso le porte all’atomo, in Europa le centrali attualmente operative stanno chiamando l’Unione ad uno sforzo congiunto per rivedere e garantire standard di sicurezza elevati, con l’avvio degli stress test ed il vaglio di misure atte a scongiurare potenziali rischi che certo travalicherebbero i confini contaminando anche i Paesi che agli impianti nucleari hanno detto no.

E c’è proprio la sicurezza in cima alle priorità dell’Unione. Lo ha ricordato il Commissario all’Energia Günther Oettinger, a margine di una conferenza a Bruxelles, la prima che ha visto riunirsi l’Ensreg, lo European Nuclear Safety Regulators Group, composto dalle autorità afferenti ai singoli Paesi membri preposte alla sicurezza nucleare.

Tra gli strumenti di misurazione utilizzabili in queste circostanze, c’è anche il contaminametro superficiale per la misurazione degli isotopi radioattivi, uno strumento della Berthold, di cui AMT ORTEC è distributore esclusivo in Italia.

Log in with your credentials

Forgot your details?