Metalli pericolosi. Come riconoscerli?

A nuocere non è semplicemente la quantità, esistono alcuni elementi metallici che sono dannosi anche in concentrazioni minori, soprattutto se si trovano nei prodotti farmaceutici.

Per la strumentazione analitica si tratta, infatti, di una doppia sfida all’analisi degli elementi metallici presenti sia in tracce che in alte concentrazioni, da affrontare sempre con la medesima precisione.

La soluzione alla sfida delle analisi dei metalli arriva da SPECTRO di AMETEK, che propone la spettrometria di emissione ottica con plasma ad accoppiamento induttivo (ICP-OES), il metodo ideale per i requisiti d’analisi e di monitoraggio dei farmaci vigenti in America e in Europa.

I punti di forza della spettrometria ICP-OES si esprimono nel laboratorio farmaceutico, dove trovano impiego alcuni strumenti offerti da SPECTRO. Un esempio è SPECTRO ARCOS, che registra l’intero spettro in una sola misurazione e non richiede la necessità di più analisi per i diversi campi spettrali di uno stesso campione; inoltre, con il sistema integrato UV-PLUS riduce sensibilmente il consumo di argon.

Per conoscere anche altri strumenti utili alle analisi dei metalli nel settore farmaceutico clicca qui o contatta gli esperti di SPECTRO!

 

Log in with your credentials

Forgot your details?