FUKUSHIMA e radioattività

I danni ad edifici, strade e porti causati dal terremoto-tsunami che ha colpito il Giappone l’11 marzo scorso sono stati stimati dal governo nipponico pari a 16,9 trilioni di yen, ossia 209,8 miliardi di dollari. Una stima importante, che ancora però non include i danni provocati dall’incidente nucleare di Fukushima, causato dallo stesso terremoto, che in realtà farà registrare al Giappone e non solo il peso di una catastrofe molto più pesante.

Dal Giappone l’allarme “radiazioni” ha raggiunto anche gli altri Paesi del mondo, provocando inevitabilmente agitazioni e incomprensioni, ad esempio sulla possibilità di mangiare o meno alcuni cibi, senza paura di incorrere in contaminazione da radiazioni artificiali.

Per capire meglio il fenomeno della radioattività nei cibi, la divisione AMT ORTEC di AMETEK mette a disposizione una nota applicativa. Clicca qui per leggerla!

Log in with your credentials

Forgot your details?